Cessazione della coabitazione della madre con il figlio maggiorenne. Cosa determina?

Cessazione della coabitazione della madre con il figlio maggiorenne. Cosa determina?

Sentenza-Tribunale-di-Catania-I-sez.-Civ.-n.1298-del-2018

La permanenza della legittimazione del genitore separato a chiedere all’altro coniuge il pagamento dell’assegno per il mantenimento del figlio è condizionata al requisito della coabitazione con il figlio divenuto maggiorenne e non ancora autosufficiente, viceversa nel caso di cessazione della coabitazione l’unico legittimato a chiedere un mantenimento resta il figlio. E’ quanto ha avuto modo di chiarire il Tribunale di Catania con la sentenza n. 1298/18 la quale non ha fatto altro che recepire quanto già chiarito e precisato da costante giurisprudenza di legittimità. Il Tribunale ha inoltre chiarito che anche l’assegnazione della casa coniugale è legata al preminente interesse dei figli minorenni o del figlio maggiorenne convivente con il genitore, per cui in mancanza del requisito della coabitazione non può trovare accoglimento la domanda di assegnazione a favore di uno dei coniugi, trovando invece applicazione le norme sulla comunione.

Condividi
error
Il nuovo codice antimafia

Contatti




Inviando il presente modulo di contatto acconsento al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, consulta la privacy policy.

Condividi
error
WhatsApp chat